Il catalogo digitale: risparmia sui costi di stampa, potenzia la forza vendita

Le aziende moderne devono prestare maggiore attenzione e cura a quali sono le strategie migliori in relazione ai propri obiettivi. Sicuramente, in un mondo così connesso come quello di oggi, infatti è fondamentale mettere a disposizione in formato digitale il catalogo aggiornato con tutti i prodotti dell’azienda.
Il catalogo digitale di prodotti rappresenta, quindi, una strategia moderna, efficace ed efficiente per risparmiare sui costi di stampa e, allo stesso tempo, potenziare la forza vendita.

Cos’è un catalogo prodotti
Gli obiettivi di un’azienda sono differenti e, tuttavia, quelle inserite nel settore del commerce o e-commerce hanno un obiettivo ben individuato: assicurar la vendita dei loro prodotti.
Il modo migliore per vendere i prodotti e creare una strategia di marketing di successo è creare un catalogo di prodotti in cui viene racchiusa interamente l’offerta dell’azienda. Il concetto di catalogo prodotti tradizionalmente viene associato a quello di un libro cartaceo. Ora come ora, in realtà, l’idea di un catalogo cartaceo sembra poco efficace a presentare i prodotti al pubblico di potenziali clienti. Ma, al contrario, risulta sempre maggiore il ricorso da parte delle aziende al catalogo di prodotti digitale il quale, sfruttando internet, mira ad ottenere gli stessi obiettivi in maniera mirata ed efficace.

Gli svantaggi di un catalogo prodotti cartaceo
Il catalogo prodotti cartaceo è sicuramente uno strumento utile quando si ha un contatto diretto con il cliente ma in altri casi si rivela spesso inefficace e dispendioso. In particolare, le principali problematiche sono:

  • il costo di stampa e di distribuzione;
  • la mancanza di interattività con il cliente;
  • consente di raggiungere un numero limitato di clienti;
  • il costo in termini di tempo;
  • non può essere modificato o aggiornato;
  • la scarsa capacità di catalizzare l’interesse del cliente.

In primo luogo, il catalogo di prodotti cartaceo rappresenta una voce di costo pesante e anche molto rilevante per le imprese. C’è il costo per la stampa del cartaceo e il costo legato alla distribuzione. I costi di stampa di un catalogo, considerando soprattutto la necessità di aggiornamento frequente, e i costi per la sua distribuzione sono voci difficilmente controllabili e prevedibili.
Il risultato è, quindi, un investimento di risorse economiche che potrebbero essere dirette ad altre attività o settori dell’azienda e al quale non sempre si associa un ritorno dell’investimento.
In secondo luogo, la carta stampata non ha sicuramente l’interattività del digitale. Il cliente si trova a ricevere una versione cartacea di un catalogo prodotti non sempre aggiornata nei minimi dettagli proprio a causa di motivi legati al metodo di produzione e al costo di stampa. Inoltre, manca quella possibilità di cercare un prodotto o un servizio in maniera facile e intuitiva e da lì passare ad altri potenzialmente interessanti. Senza contare che il rischio che un cliente sia interessato a un prodotto non effettivamente disponibile in quel momento rimane una costante.
In terzo luogo, la versione stampata di un catalogo prodotti ha una tiratura limitata. Si possono stampare 20.000 o 30.000 copie ma ci si chiede quali effettivamente vadano a raggiungere tutti i potenziali clienti.
Il problema della carta è, quindi, l’impossibilità di accedere al bacino di clienti disponibili e interessati ai prodotti o ai servizi di un’azienda.
In quarto luogo, una volta stampati i cataloghi quanto tempo è necessario per distribuirli ai clienti? La risposta a questa domanda varia molto a seconda del caso e, tuttavia, certamente si tratta di un tempo inestimabile in cui vengono utilizzate preziose risorse non solo economiche ma anche umane.
In quinto luogo, il catalogo prodotti in formato cartaceo una volta stampato non può essere aggiornato o modificato senza sostenere altissimi costi di ristampa.
Infine, il catalogo cartaceo viene solitamente consegnato al cliente e non è il cliente a cercarlo o richiederlo direttamente (almeno nella maggior parte dei casi). Questo comporta una minore propensione all’acquisto perché spesso quando manca l’iniziativa di ricerca attiva di un prodotto da parte del cliente risulta mancante anche un’iniziativa concreta e rivolta all’acquisto.

Il catalogo digitale
L’avvento del web e delle sue mille risorse rappresenta senz’altro un’ottima fonte di soluzioni per tutti gli svantaggi legati alle forme di marketing della tradizione come i cataloghi cartacei.
Infatti, a fronte delle questioni problematiche connesse all’uso di cataloghi cartacei, il catalogo digitale rappresenta una risposta efficace in grado di ottimizzare, da un lato, l’impiego delle risorse economiche e, dall’altro, la forza vendita.
Ogni azienda con un sito internet non può fare a meno di notare che un’idea come il catalogo digitale rappresenta una strategia di marketing veloce, poco costoso e capace di raggiungere un numero di clienti potenzialmente elevato.
Lo strumento digitale consente a chiunque di collegarsi a internet, effettuare una ricerca su un prodotto o un servizio interessante, trovare in modo facile le informazioni nel catalogo digitale dei prodotti e avere accesso in maniera molto facile, intuitiva e comoda a tutto quanto rientra tra i propri oggetti d’interesse.
Insomma, con la rivoluzione del web e la possibilità di accesso a informazioni rilevanti tutti diventa alla portata di tutti con conseguenti benefici e vantaggi per le aziende.

Le tipologie di catalogo digitale
Le aziende interessate al catalogo digitale prodotti hanno a disposizione diverse opzioni di scelta.
Infatti, il catalogo digitale prodotti può essere strutturato in due modi:

  1. un sito web;
  2. una applicazione.

La prima opzione consiste nella costruzione di una vera e propria pagina web con il catalogo prodotti digitale in formato interattivo ma non si tratta di una pagina di e-commerce.
La seconda è quella di sviluppare un catalogo prodotti su app. In questo caso ci sono tre tipologie di app: quelle native, le web app e, infine, quelle ibride.
Un’app nativa è un’applicazione sviluppata per un particolare sistema operativo, come iOS oppure Android, e va quindi utilizzata solo su questo.
Le web app, invece, sono utilizzabili come un vero e proprio sito web e possono essere visualizzate su qualsiasi dispositivo mobile senza necessità di installare l’app.
Infine, le app ibride sono utilizzabili su diverse piattaforme e sistemi operativi e sono anche molto facili ed economiche da sviluppare.
La scelta dell’azienda si basa su alcuni elementi:

  • il target;
  • gli obiettivi di breve e lungo termine.

I cataloghi digitali su app sono ideali per le aziende che hanno un target di clienti abbastanza giovani e che si trovano in una fase di promozione.
Inoltre, un’app consente di aggiornare facilmente il catalogo prodotti e il fatto che sia utilizzabile sui dispositivi mobili come smartphone e tablet fidelizzano il cliente.
Il catalogo prodotti su app incentiva l’interazione con il cliente. Infatti, in un primo momento, è proprio il cliente a scegliere se scaricare o meno l’app dallo store e, in un secondo momento, l’interfaccia mobile delle app consente facili aggiornamenti e incentiva l’interesse verso i prodotti e la propensione all’acquisto.

I vantaggi del catalogo digitale
Il catalogo digitale di prodotti, quale strumento decisivo per il web marketing di un’azienda, presenta molti vantaggi. In particolare, il catalogo in formato digitale:

  • determina un considerevole risparmio economico;
  • instaura un contatto diretto tra l’azienda e il cliente;
  • potenzia la forza vendita e aumenta le vendite.

In primo luogo, la scelta di un’azienda di dotarsi di un catalogo digitale dei prodotti rappresenta un notevole risparmio. L’unico costo per la produzione di un catalogo di questo tipo è quello per la progettazione informatica. Non ci sono, invece, i costi di distribuzione poiché il canale utilizzato è il sito web.
In secondo luogo, quando sul sito di un’azienda è disponibile il catalogo online dei prodotti si crea un rapporto più diretto e interattivo con il cliente che svilupperà in questo modo un maggiore interesse verso i prodotti.
Infine, avere una proposta chiara, definita e accessibile in un catalogo digitale dei prodotti fa sì che la forza vendita sia rafforzata e in una condizione ottimale per raggiungere gli obiettivi aziendali.
Vediamo meglio e in dettaglio i principali vantaggi della scelta di un catalogo digitale per i prodotti.

Il catalogo digitale e il risparmio sui costi di stampa
Sicuramente stampare un numero definito di copie di un catalogo prodotti è un costo potenzialmente molto alto per un’azienda. Il catalogo digitale dei prodotti, invece, non si deve stampare, viene scritto e disegnato su misura per il sito web dell’azienda. Il risparmio economico è, quindi, considerevole e significa che tutte quelle risorse che l’azienda avrebbe speso per le stampe possono essere invece indirizzate verso altri progetti più utili.
Inoltre, un’altra voce importante del risparmio in termini economici di un catalogo digitale riguarda la necessità di modifiche, variazioni o aggiornamenti. Nel caso di un catalogo cartaceo, infatti, non si può fare altro che ristampare tutto, mentre in caso di catalogo prodotti digitale sarà sufficiente apportare alcune variazioni.
Sotto l’aspetto del costo e dell’efficiente distribuzione delle risorse economiche di un’azienda la scelta di un catalogo prodotti digitale si presenta efficace.

Il catalogo digitale e l’interazione con il cliente
Un altro aspetto significativo è la capacità del catalogo prodotti digitale di creare una relazione tra l’azienda e il cliente nuova e solida.
Infatti, da un lato c’è il catalogo stampato viene solitamente percepito dai clienti di un’azienda come qualcosa di poco utile e non sempre accurato e intuitivo. Invece, dall’altro c’è il catalogo digitale dei prodotti che, grazie alla sua forma interattiva, è in grado di instillare maggiore interesse e propensione all’acquisto nel cliente.
Il catalogo cartaceo normalmente viene dato al cliente a prescindere dal fatto che manifesti uno specifico interesse. Spesso, infatti, i cataloghi vengono inviati tramite posta oppure semplicemente consegnati a mano anche se il cliente non è propenso all’acquisto. Invece, nel caso dei cataloghi digitali è il cliente a cercare uno specifico prodotto o un servizio e, quindi, a cliccare sul sito web dell’azienda e sul catalogo online dei prodotti. Il cliente, allora, ha modo di apprezzare da subito l’interattività del sito internet e del catalogo digitale e sviluppa una maggiore propensione verso l’acquisto.
Inoltre, il sito web dell’azienda può proporre in modo interattivo accanto ad ogni prodotto dei suggerimenti per il cliente in base a ciò che ha cercato e verso cui ha manifestato maggiore interesse.

Il catalogo digitale e l’aumento delle vendite
Utilizzare uno strumento come il catalogo digitale dei prodotti rafforza in modo significativo la forza vendita.
Infatti, il catalogo prodotti digitale affianca ai venditori fisici dell’azienda anche una sorta di venditore virtuale. Non solo i prodotti o i servizi, le loro caratteristiche e i prezzi sono scritti in maniera intuitiva e sono sicuramente più accessibili al cliente.
Lo strumento digitale nell’ambito di un sito internet aziendale.
La struttura lineare, moderna e comunicativa del catalogo prodotti presente sul sito web dell’azienda invita gli utenti a comprendere meglio la proposta commerciale e, in generale, rafforza naturalmente la forza vendita.
Il digitale, in sostanza, è una nuova forma di linguaggio universale capace di essere compreso da tutti. L’esperienza concreta ha dimostrato in molti casi che scegliere il catalogo prodotti digitale aumenta significativamente le vendite aziendali.

Conclusioni
In definitiva, il catalogo digitale dei prodotti consente di risparmiare in termini di risorse economiche e umane, rafforza il legame tra azienda e cliente, ottimizza la posizione dell’azienda nel mercato e aumenta la forza vendita.
Ma, a uno sguardo più attento, si nota anche che un catalogo digitale diventa un modo per dimostrare che l’azienda è seria, moderna, in grado di confrontarsi e di superare la concorrenza nel settore fornendo un servizio affidabile e di qualità al cliente. Adottare questa strategia di web marketing lascia che il cliente diventi la figura centrale agli occhi dell’azienda.
Sicuramente, avere un’azienda di successo e avere un sito web chiaro e intuitivo per l’utente finale o cliente è il passo principale affinché ogni azienda raggiunga i suoi obiettivi e rafforzi la sua forza vendita ottenendo risultati positivi.
Ormai, quindi, nell’era di internet avere un catalogo prodotti digitale è diventato imprescindibile per dare un’immagine di chiarezza, affidabilità e trasparenza verso il cliente. Ovviamente questo non significa che si debba eliminare completamente il catalogo cartaceo. Si potrebbe decidere di stampare un numero ridotto di unità e di consegnarle al cliente che lo richieda al venditore fisico.
Ma il punto focale ideale per ottenere risultati e competere in modo realistico con le aziende concorrenti nel settore è senz’altro il catalogo digitale.

Chiama
Email