Come acquisire nuovi clienti online - Pasquini Associati

Come acquisire nuovi clienti online

 

Ormai ogni azienda e brand, di grandi o piccole dimensioni, ha un ramo digitale, se non addirittura tutta la propria attività commerciale. L’acquisizione di nuovi clienti on line diventa un obiettivo fondamentale e costante, che non deve essere lasciato al caso, ma curato nei dettagli tramite delle mirate strategie di digital marketing. Per non perdere tempo e denaro, se non si è esperti del settore, è bene affidarsi a web agency e professionisti che sapranno indicare gli strumenti adatti alle diverse esigenze aziendali.

Per ampliare la propria clientela on line sono diversi i metodi da prendere in considerazione:

 

Il content marketing

 

Il content marketing, o marketing dei contenuti, è uno degli aspetti fondamentali da considerare: infatti creare contenuti di qualità permette di convertire un visitatore in un potenziale cliente. Per raggiungere questo scopo, i contenuti che siano schede prodotto, articoli di un blog aziendale, post sui social, foto e video devono essere accattivanti, semplici ma non troppo, diretti e senza giri di parole. In sostanza è necessaria la qualità se si vuole promuovere l’immagine di un brand o di un’azienda e se si vuole creare un valore aggiunto per il cliente, rispondendo alle sue esigenze.

Il content marketing trova la sua massima espressione all’interno del sito istituzionale e del blog aziendale. La cura dei contenuti permette davvero di ottenere più visitatori e utenti che cliccano i vari link menzionati, ed è un valido strumento per tutti i tipi d’aziende.

All’interno del sito istituzionale il testo deve essere spontaneo, chiaro, persuasivo per invogliare il cliente a navigare, e fornire un’esperienza soddisfacente che potrebbe tradursi in un futuro acquisto.

L’attenzione costante del blog aziendale, fa aumentare fino al 79% il numero dei visitatori, oltre che la visibilità dell’azienda. Per aumentare il traffico web sul blog è necessario postare molti articoli, almeno 15 o più al mese, e i contenuti devono essere di qualità, scritti in modo chiaro perché anche in un blog è fondamentale far rimanere il potenziale cliente a leggere. Se si incrementano il numero di post aumenta in modo proporzionale il traffico e la lead generation.

 

La SEO

 

Scrivere contenuti di qualità è già un passo molto importante, ma non è sufficiente ad attrarre nuovi clienti on line. La visibilità del sito o del blog è data dalla SEO, Search Engine Optimization, ossia il metodo che permette di indicizzare i contenuti all’interno dei motori di ricerca. Si basa su un’attento lavoro di web writing, che oltre a scrivere i contenuti inserisce keywords caratterizzanti l’azienda, il prodotto e il brand, ma che hanno allo stesso tempo un certo volume di ricerca, basandosi ad esempio su strumenti come Google Analytics.

I contenuti vengono quindi rielaborati nel tempo per mantenere alto il posizionamento dei risultati sui motori di ricerca. Questo è sicuramente l’aspetto più importante che richiede cura e attenzione all’inizio, nella creazione di un sito o di un blog, ma che ripaga in futuro. Infatti le campagne pubblicitarie, da Google Adwords a quelle sui social network, alle e-mail marketing permettono di trovare clienti in modo veloce, ma non sempre si traducono in conversioni. Invece un buon sito o e-commerce, con i giusti contenuti e le adeguate keywords rimarrà indicizzato nel tempo, trovando nuovi clienti, incrementando il fatturato e la reputazione dell’azienda o del blog.

 

L’e-mail marketing

 

E’ forse uno degli strumenti più efficaci per ampliare il proprio portafoglio clienti, in quanto tutti ormai hanno sempre a portata di mano uno smartphone con connessione e hanno un indirizzo di posta elettronica personale. I destinatari possono essere reperiti da una mailing list aziendale o da società specializzate nell’affitto di liste dati. Viene poi creata l’e-mail commerciale da inviare al cliente, la quale a sua volta rinvia ad una landing page, una pagina web nella quale il cliente troverà i dettagli dell’offerta.

Questo strumento permette di acquisire clienti in modo veloce, con un andamento positivo del ROI, infatti dal primo invio si ottiene quasi sempre una risposta nelle successive ventiquattro ore, che può tradursi nell’acquisto effettivo di un bene o di un servizio. Ma attenzione perché la posta elettronica commerciale deve avere alcune caratteristiche precise per essere vincente.

Il contenuto dell’e-mail e della landing page deve essere semplice e persuasivo. L’offerta presuppone la perfetta conoscenza del segmento di mercato che si vuole attirare. Una particolare attenzione va dedicata all’oggetto dell’e-mail che determina l’apertura o meno del testo, ai pulsanti delle call to action, che devono essere chiari e ben visibili così come i form di contatto, semplici e intuitivi, devono richiedere solo le informazioni basilari per non infastidire troppo il potenziale cliente.

Infine prima di avviare una campagna, è sempre opportuno testare più formati di e-mail e landing page su piccoli campioni di target, per assicurarsi che funzionino effettivamente.

 

Il social media marketing

 

Aprire un profilo aziendale su un social network è abbastanza facile e totalmente gratuito. Facebook, Twitter, Instagram sono i social network più usati e facili da adoperare, ma per il business occorre una certa preparazione e tecniche specifiche. Le piattaforme sono un potente mezzo di comunicazione e permettono di relazionarsi in modo diretto con il cliente, acquisito o potenziale, e di capire le esigenze del target dei consumatori al quale ci si rivolge, oltre a creare lead.

Non è necessario avere un profilo aziendale su ogni social network a disposizione ma è bene concentrarsi solamente su quelli dove possiamo interagire con il pubblico di riferimento della propria attività. Bisogna poi creare del valore per il follower, in maniera continuativa, rispondendo alle richieste e all’evoluzione del mercato. La frequenza di pubblicazione dei post deve essere di almeno due volte a settimana e massimo uno o due al giorno, per permettere di aumentare notevolmente l’immagine dell’azienda e del brand. I post devono essere accattivanti, così come le fotografie semplici ma persuasive, e sempre aggiornati, mai ripetitivi.

Oltre alla gestione ordinaria dei social si può usufruire del servizio di advertising (pubblicità a pagamento) con l’inserimento di pulsanti call to action, che invitano a compiere una serie di azioni come mandare un messaggio, rinviare al sito istituzionale o permettere di comprare in modo diretto il prodotto visualizzato.

Un discorso a parte merita il canale di YouTube. Rispetto agli altri social, YouTube contribuisce a diffondere ad una velocità impressionante i video, e i contenuti possono diventare virali nell’arco di breve tempo, aumentando di molto la visibilità e la reputazione aziendale.
I social network sono strumenti di digital marketing gratuiti, nei quali una buona dose di creatività e di impegno costante, può portare ad un discreto ritorno economico nel lungo periodo.

 

L’affiliazione marketing e Google Adwords

 

L’ampliamento della clientela on line è possibile anche tramite le affiliazioni. Con questo sistema l’azienda pubblica annunci su altro sito diverso dal suo, chiamato affiliato, in modo da intercettare anche i visitatori di quel sito. Se i visitatori cliccano sull’annuncio, all’affiliato spetta una somma di denaro (il pay-per-clic o ppc). E’ necessario però essere certi che l’affiliato sia corretto e che non usi programmi che aumentino il volume dei clic.

In maniera quasi analoga funziona l’advertising con Google Adwords, con il quale è possibile pubblicare annunci a pagamento. Google inserisce questi annunci a pagamento in alto nella pagina dei risultati di ricerca, in modo da essere facilmente cliccati rispetto alla concorrenza. Si percepisce da questo posizionamento privilegiato, che le campagne con Google Adwords possono essere molto costose, ma sicuramente anche il ritorno è molto alto, in termini di acquisizione di potenziali ed effettivi clienti.

 

Il display advertising

 

Il campo d’azione e gli strumenti utilizzati dal display advertising sono diversi da quelli utilizzati per i programmi di affiliazione. Quest’ultimi agiscono su piattaforme precise e sui siti iscritti mentre il display advertising può essere realizzato ovunque, in particolare su magazine e blog inerenti il proprio settore di attività dove si registra un buon traffico.

Su “spazi virtuali” appositi è possibile pubblicare banner, video o altri elementi grafici che rinviano al sito istituzionale o spingono ad utilizzare un pulsante contenente una call to action. Una web agency può anche ricercare un influencer, un blogger e contrattare per lo spazio e il tempo di permanenza degli annunci. E’ uno strumento di digital marketing dai prezzi contenuti, ma che permette di avere un’ampia visibilità e di captare una nuova fetta di clienti.

 

Il personal branding e public relation

 

Un altro metodo che può essere utile nella ricerca dei clienti on line, non alla stregua di quelli elencati finora, è il personal branding e le attività di PR ad esso collegato. L’imprenditore, i soci, i dipendenti, i rivenditori o i partner possono in modo diretto promuovere il brand o l’azienda attraverso i social, le e-mail e le applicazioni (come ad esempio Messanger o Whatsapp). Il costo di questo strumento è quasi nullo, ma questo tipo di promozione ha tempi abbastanza lunghi e i contatti con i clienti spesso non invogliano in modo decisivo, inoltre il ROI è difficilmente misurabile.

 

La brand reputation

 

Una volta che un’azienda o un brand entra in rete deve essere pronta anche alle valutazioni che il cliente può esprimere. Le recensioni positive avranno un impatto stimolante anche per altri clienti, mentre quelle negative potrebbero tenerli lontani.

L’azienda deve quindi investire delle risorse nella gestione della reputazione, dialogando con i clienti che hanno espresso recensioni negative per cercare di risolvere il problema. Per l’interazione con i clienti spesso vengono assunti dei professionisti che curano la reputazione del brand. Un’azienda con una buona reputazione aumenterà la sua visibilità e la possibilità di avere nuovi clienti.

 

Le web agency

 

Tutti gli strumenti elencati possono essere molto efficaci nella ricerca di nuovi clienti on line, ma possono anche non produrre i risultati sperati se usati con una strategia fai-da-te, che fa perdere tempo e risorse avvantaggiando la concorrenza.

Se non si appartiene al settore e non si possiede la giusta esperienza e competenza, è necessario affidarsi a professionisti e web agency, in grado di realizzare siti, blog ed e-commerce, rendendoli performanti e ottimizzati su qualsiasi tipo di dispositivo, e in grado di ideare un progetto di digital marketing che si plasmi a perfezione all’azienda richiedente e alle sue esigenze.

Chiama
Email