Come creare grafica stand fiera

Nonostante viviamo in un mondo in cui il digital marketing ha preso il sopravvento, non dobbiamo dimenticarci totalmente delle attività più tradizionali, che restano comunque efficienti.

Tra questi troviamo le fiere.

All’opposto della pubblicità digitale, che è istantanea, rapida e molto spesso anche ignorata, troviamo le fiere, che donano un’esperienza al potenziale cliente che non ha paragoni.

È importante precisare però che un’attività non esclude l’altra: è fondamentale alimentare la propria presenza sul web e sui social network, ma, al tempo, stesso, se è possibile è importante partecipare alle fiere e agli eventi di questo genere.

Le fiere e la loro importanza

Non appena entrano nelle fiere, i clienti vengono immediatamente suggestionati dall’ambiente. Durante le ore che trascorreranno in questo luogo, la loro attenzione si concentrerà solamente sugli stand aziendali che troveranno lungo il loro percorso. Questo è un aspetto fondamentale da tenere in considerazione.

In un’epoca in cui si è sommersi dalla pubblicità e da contenuti nuovi in ogni momento, ciò che le persone cercano oggi è una storia emozionante, che faccia vivere loro un’esperienza innovativa.

Lo stesso vale per le fiere. Nonostante i visitatori siano già favorevoli a conoscere un’azienda, è importante sapersi distinguere tra tutte le altre e lasciare nella persona un ricordo tangibile, che resti anche una volta che è tornato a casa.

Grazie alla presenza fisica di un’azienda, il potenziale cliente ha la possibilità di entrarvi letteralmente. Scopre i valori dell’azienda, perché e quando è nata, come gli addetti lavorano e, se svolgono un buon lavoro, il cliente sarà intenzionato a volere entrare a farne parte.

Stand nelle fiere: la posizione

Il primo fattore da tenere in considerazione quando si decide di creare uno stand, è la posizione in cui si troverà.

Da questa informazione dipenderanno le scelte del posizionamento di ogni singolo elemento, al fine che siano tutti il più possibile visibili dal visitatore, ad esempio sfruttando lo spazio soprastante dello stand, facendo volteggiare il logo appeso al soffitto, sempre rispettando il decoro dell’intera fiere gli spazi degli altri stand presenti.

Stand nelle fiere: come creare la grafica

Come abbiamo detto, per ricordarsi piacevolmente dell’azienda, il visitatore deve vivere un’esperienza indimenticabile. Questo è possibile quasi ed esclusivamente quando il cliente si trova nei pressi dello stand e sta per entrarvi in contatto. Fino a quel momento, quello stand è esattamente come tutti gli altri.

È qui che l’azienda deve intervenire.

Esattamente come ogni altra attività di marketing e in ogni mezzo di comunicazione, digital o tradizionale che sia, l’azienda deve farsi riconoscere.

Prima di tutto il brand deve essere chiaro, leggibile e riconoscibile: il visitatore deve essere in grado capire all’istante di quale azienda si tratti, sia che la conosce oppure no. Per questo motivo il logo deve essere visibile e segnalato in più punti.
Dove possibile, è consigliabile inserire anche il pay-off dell’azienda. Il pay-off è una sorta di motto del brand, che racchiude i valori, la natura e gli obiettivi dell’azienda. È importante ricordarlo anche ai visitatori che entrano nello stand.

Successivamente bisogna prestare particolare attenzione ai colori. Se si sceglie di creare uno stand statico, dove viene data più importanza al personale (ad esempio se si tratta di aziende di assicurazioni o bancarie) e alle loro conoscenze e consulenze, si può puntare strategicamente sui colori del brand, per far familiarizzare i clienti con le loro tonalità. In questo modo, una volta usciti dalla fiera, i clienti saranno propensi ad associare quel colore a quell’azienda.

Se invece si decide di utilizzare più colori, è importante scegliere quelli che siano della stessa tonalità e coerenti tra di loro, o che siano posizionati secondo una precisa scala di tonalità. Una discordanza tra i colori potrebbe arrecare fastidio o disorientamento al visitatore.

Un elemento grafico che piace molto, è la scelta di rappresentazioni e di disegni che vanno a comporre la grafica esterna e interna dello stand. Le rappresentazioni di persone e di volti sono molto suggestive perché attirano immediatamente l’attenzione. Inoltre è più facile raccontare una storia attraverso le immagini delle persone piuttosto che loghi o simboli.

È importante sfruttare ogni singolo elemento dello stand, dal momento che lo si ha a disposizione: le pareti, l’interno e persino il pavimento.

Abbiamo parlato anche della parte di spazio al di sopra dello stand. Le fiere sono costruite in modo tale che sia possibile appendere degli elementi al soffitto che cadano all’interno dello stand e nello spazio circostante.

Ad esempio: abbiamo un’azienda di trasporti in Toscana. Si potrebbero utilizzare dei tendoni nei quali sono rappresentati i classici alberi della maremma, presenti nelle zone di Grosseto, che solitamente delimitano i bordi delle strade, e poi scegliere per il pavimento lo stesso colore dell’asfalto, disegnandoci la segnaletica orizzontale.

Oppure se si ha un’azienda situata a Siena, si può scegliere per il pavimento lo stesso colore della terra utilizzata in Piazza del Campo durante il Palio.

Per le aziende che vendono prodotti e servizi di tecnologia, alimentari, di uso domestico o di arredamento, è possibile inserire all’interno dello stand o direttamente nella grafica, degli elementi che permettano di realizzare delle esperienze reali o interattive.
Ad esempio: degustare dei prodotti tipici di Firenze, provare manualmente un attrezzo da cucina creato da un’azienda di Pistoia, sedersi e testare i divani di un artigiano di Massa-Carrara o provare i visori della realtà aumentata venduti in un negozio di Prato.

In questo modo l’azienda in contatto con il cliente, facendogli vivere un’esperienza mai vissuta prima, aumentando così la possibilità che il cliente acquisti un loro prodotto subito o in seguito e che ne parli agli amici e familiari.

Altro elemento che fa parte dello stand riguarda il personale. Le loro divise e i loro badge devono essere in linea con la natura dell’azienda, ma soprattutto della grafica dello stand che hanno deciso di adottare. Devono essere riconoscibili per non creare confusioni e, soprattutto, il visitatore deve non avere dubbi verso chi rivolgersi in caso di dubbi.

In conclusione, per creare la migliore grafica per lo stand nelle fiere è indispensabile sfruttare ogni risorsa possibile, al fine di dar vita alla migliore esperienza che ogni visitatore possa vivere. Spesso il costo per creare uno stand funzionale può essere relativamente elevato, ma è sicuramente un investimento che porterà a importanti guadagni e aumenterà la conoscenza del brand sul proprio territorio.Nonostante viviamo in un mondo in cui il digital marketing ha preso il sopravvento, non dobbiamo dimenticarci totalmente delle attività più tradizionali, che restano comunque efficienti.

Tra questi troviamo le fiere.

All’opposto della pubblicità digitale, che è istantanea, rapida e molto spesso anche ignorata, troviamo le fiere, che donano un’esperienza al potenziale cliente che non ha paragoni.

È importante precisare però che un’attività non esclude l’altra: è fondamentale alimentare la propria presenza sul web e sui social network, ma, al tempo, stesso, se è possibile è importante partecipare alle fiere e agli eventi di questo genere.

In conclusione, per creare la migliore grafica per lo stand nelle fiere è indispensabile sfruttare ogni risorsa possibile, al fine di dar vita alla migliore esperienza che ogni visitatore possa vivere. Spesso il costo per creare uno stand funzionale può essere relativamente elevato, ma è sicuramente un investimento che porterà a importanti guadagni e aumenterà la conoscenza del brand sul proprio territorio.

contattaci.

+39 339 3513980
info@pasquiniassociati.studio

studio pasquini associati web agency siena poggibonsi

Alcune referenze, docenze e collaborazioni:
A2A, Arca Camper, Archilovers, Artsana Group, Barilla, Banca MPS, Balsamiq, BizUp, Blu, Bocconi, Bricoman, BS Design, BTO – Buy Tourism Online, Buongiorno, b2commerce, Cabel, Caravan Internationals, Cecchi Winery, Chia Laguna Resort, Cipressi in Chianti, CNA, Coldiretti, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti, Confindustria, CTM Cagliari, CRAI, Despar, Diesse, DoLab School – LVenture Group, Eden Viaggi, eFarma, Ente Bilaterale del Turismo Toscano, Euronics, Ferpi Toscana, Fior di Risorse, Fondazione Sistema Toscana, Font Vendôme, Fortop, Franco Angeli Editore, Gresini Racing Team, Gronchi Safety Group, Gucci, H-Farm, Havas Media Group, HOEPLI, IED Firenze, Il Sole 24 Ore, Imer Group, Intarget Group, JSB Solutions, Lastminute.com, Leroy Merlin, Loccioni Group, Luisa Via Roma, Lutech, M&C Saatchi, MagNews-Diennea, MailUp, Mamacrowd, Marelli Motori, Mercedes Benz Italia, Mobilvetta, Moto.it, Mutuionline, Ninja Marketing, On. Susanna Cenni, Open Campus Tiscali, Photosì, Piaggio, Pitti Immagine, Polimoda, Power Soft, Provincia di Siena, RAI, Rainbow, Reply, Roller Team, Sardegna Ricerche, Scala Archives, Scuola Internazionale di Comics, SDA Bocconi, Segis, Segugio.it, Sharewood, Sky Italia, SMAU, Società Italiana Marketing, Sorint, Studio Cappello, Studio Samo, Suzuki, Thun, TIM, Travel Appeal, Trentino School of Management, Trigano, Trovaprezzi.it, Ubiquity, Unicusano, Università di Bologna, Università della Tuscia, Università di Perugia, Università di Sassari, Università di Siena, Università di Verona, Urania Group, Velasca, Webranking, Wolters Kluwer, Zodiak Active Plus.

Telefona al numero 3393513980 o compila una richiesta informativa per essere richiamato e ottenere un preventivo gratuito.

Studio Pasquini Associati si trova a Barberino Tavarnelle, provincia di Firenze, in Via Collodi 1.

Fissa un appuntamento e vieni a trovarci oppure richiedi una nostra visita direttamente nella tua sede dove ti illustreremo tutti i nostri casi di successo.

Contatta lo Studio Pasquini Associati per la realizzazione di strategia di comunicazione e marketing, branding, loghi, immagine coordinata, siti web, ecommerce o negozio online, grafica pubblicitaria, brochure e cataloghi, merchandising e stand per fiera, campagna pubblicitaria Google e banner, app mobile iOS e Android, social media marketing su Facebook Instagram e YouTube, marketing digitale, servizio fotografico e video drone, chatbot e corsi di formazione.

Lo Studio Pasquini Associati lavora per grandi aziende e piccole medie imprese in tutta Italia, in Toscana e in particolare per imprese con sede nella provincia di Arezzo, Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa-Carrara, Pisa, Pistoia, Prato e Siena.

contattaci.

+39 339 3513980
info@pasquiniassociati.studio

Open chat
Chiama
Email