Come fare un catalogo prodotti aziendali

Il catalogo di prodotti aziendale é uno strumento molto comune per incentivare la vendita della propria azienda, qualunque siano i prodotti o servizi forniti. Sul catalogo é presente la gamma completa di ciò che fornisce la propria attività ed é per questo che può essere un valido strumento pubblicitario, per rafforzare l’immagine del brand.

Tipologie di cataloghi aziendali

diciamo subito che un catalogo può essere di natura cartacea o digitale, e grazie a questi due formati, si presentano diversi canali di divulgazione. Per quello cartaceo ovviamente la distribuzione avviene tramite posta, o perché no, attraverso la distribuzione di volantinaggio regolamentato, o magari se si tratta di prodotti food, può essere distribuito nei punti vendita o a fiere targhettizzate. Per il catalogo digitale la situazione è diversa, perché può essere collocato sulla pagina web di riferimento, può essere inviato tramite newsletter a clienti, per accrescere la fidelizzazione o attraverso i motori di ricerca con il Remarketing per ricercare nuovi clienti. A differenza del catalogo cartaceo, quello digitale che é anche più economico rispetto a quello fisico, perché abbatte i costi di diffusione, permette un’altra azione fondamentale, quella cioè di confrontare la convenienza e la qualità dei propri prodotti, rispetto ai competitori dello stesso settore. Inoltre il formato digitale permette di essere modificato facilmente, tempestivamente e raggiungere più persone, avvalendosi anche del supporto di vendite on Line.
La scelta del formato di un catalogo aziendale, va sempre valutata in termine di strategia e comunicazione, studiando bene il target a cui ci si rivolge e valutare quale sia il canale migliore. Per cercare di acquisire nuovi clienti e consolidare quelli già esistenti.

Caratteristiche di un catalogo di prodotti aziendali

un catalogo é principalmente uno strumento informativo e pubblicitario. Il catalogo permette di avere una visione chiara di ciò che l’azienda sa fare, attraverso immagini e foto, che da sempre sono il metodo più immediato per comunicare. Oltre a una visuale chiara dei prodotti forniti, attraverso immagini semplici, descrizioni precise sul prodotto, fornendo
tutte le informazioni che interessano l’acquisto, come il prezzo, il catalogo deve raccontare qualcosa dell’azienda di riferimento. In questo caso occorrono strumenti di grafica e design, che attraverso la scelta di dove collocare il logo, crei cromaticamente un filo conduttore insieme al come vengono comunicati questo messaggi, in maniera chiara e armonica. Bisogna capire l’immagine che il brand vuole dare di sè, e studiare attentamente le caratteristiche del target, le mode e le tendenze che possano influenzare l’acquisto.

Cosa non deve mai mancare su un catalogo

  • Logo o caratteri distintivi che facciano chiaro riferimento al brand o all’azienda
  • una piccola introduzione della storia e della missione del marchio, esposta in maniera chiara e precisa
  • foto dei prodotti ( il cui stile faccia sempre riferimento all’azienda), annesse descrizioni delle caratteristiche e prezzo
  • Colori che devono ben sposarsi con lo stile del marchio
  • font chiaro
  • utilizzo di parole chiave che permettano ai motori di ricerca web di individuarli subito
  • divisione per categorie

Come produrre un catalogo prodotti

Avendo una sua importanza, il catalogo aziendale può essere definito una vera manovra di marketing informativo pubblicitario, esistono molti metodi per l’impaginazione automatica, ma per la maggior parte del lavoro, è meglio affidarsi ad un’agenzia grafica. Se si è della Toscana, esiste lo Studio Pasquini Associati, consultabili anche tramite la loro pagina, che si occupano di supportare con i loro servizi, aziende. I loro servizi di comunicazione tradizionale e digitale aiutano le aziende a comprendere i bisogni e i desideri dei clienti e a soddisfarli, rendendo l’attività vincente.

Come deve essere un Catalogo efficace

dopo aver raccolto tutte le informazioni, il catalogo deve comporsi di una struttura base.
La Copertina:
Essendo la pagina iniziale, é quella che deve avere più impatto visivo.
Qui dovrà essere necessariamente presente il logo con immagini accattivanti e di buona qualità.
Introduzione: la pagina che segue la copertina e che serve per spiegare vagamente la storia del brand. Cosa fa, quando ha iniziato, se ci sono prodotti di punta che abbia fatto la storia del marchio.
Catalogo: é il corpo, dove vengono mostrate le foto dei prodotti, che sono realizzate ad alta risoluzione su sfondo mai chiaro, ma scuro per creare contrasto.
Pagine conclusive: qui vanno collocati riferimenti aziendali per essere contattati, e altri riferimenti sulla storia.
Quarta di copertina: un altro spazio che cattura l’attenzione e per questo può riportare di nuovo i contatti o nuove proposte.

Trucchi del mestiere per creare un buon catalogo

La prima cosa da fare è raccogliere le informazioni utili di tutti i dati. Fare un elenco dei prodotti, con descrizione ben chiara, raccogliere le fotografie in 3D e in contesto quotidiani. Selezione le informazioni della storia del brand, con il riferimento geografico, le origini e i riferimenti social ed eventuali pagine web, utili per completare le informazioni sull’azienda. Questo é un passaggio molto delicato e fondamentale.
Shooting fotografici, infatti la qualità delle foto dei prodotti è alla base della buona riuscita di un catalogo. La scelta di luci, colori e risoluzione é un biglietto di presentazione non solo del prodotto ma dell’azienda in generale.
L’indice é fondamentale per aiutare il lettore nella ricerca del prodotto d’interesse. In questo vanno suddivisi i prodotti per categorie d’utilizzo o in base ad un ordine alfabetico ed essere facilmente consultabili. La grafica deve essere chiara e pulita, il layout deve essere ordinato e non affollato. Bisogna tenere sempre a me te che il catalogo deve essere funzionale, leggibile, attraente esteticamente e originale. Ciò che fa la differenza sono i contenuti scritti e se li si fa in più lingue ci si immette sul mercato internazionale. Sono infatti le parti scritte ha costituire un buona strategia di marketing.
I cataloghi devono essere sempre aggiornati per non risultare d’essere obsoleti. Inoltre può risultare un ottimo strumento anche per gli addetti al lavoro, perché il più delle volte i prodotti sono accompagnati da un codice prodotto per facilitare la ricerca in deposito. Con i cataloghi è possibile spiare la concorrenza e prevenire o monitorare le prossime mosse.
Graficamente si possono aggiungere icone o foto differenziate a seconda delle diverse categorie.

In conclusione il catalogo dei prodotti è uno strumento fondamentale per le aziende che producono prodotti. Il catalogo è un biglietto da visita fondamentale e come tale va curato, investendo energie e risorse, ma soprattutto rivolgendosi ai professionisti giusti.

contattaci.

+39 339 3513980
info@pasquiniassociati.studio

studio pasquini associati web agency siena poggibonsi

Alcune referenze, docenze e collaborazioni:
A2A, Arca Camper, Archilovers, Artsana Group, Barilla, Banca MPS, Balsamiq, BizUp, Blu, Bocconi, Bricoman, BS Design, BTO – Buy Tourism Online, Buongiorno, b2commerce, Cabel, Caravan Internationals, Cecchi Winery, Chia Laguna Resort, Cipressi in Chianti, CNA, Coldiretti, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti, Confindustria, CTM Cagliari, CRAI, Despar, Diesse, DoLab School – LVenture Group, Eden Viaggi, eFarma, Ente Bilaterale del Turismo Toscano, Euronics, Ferpi Toscana, Fior di Risorse, Fondazione Sistema Toscana, Font Vendôme, Fortop, Franco Angeli Editore, Gresini Racing Team, Gronchi Safety Group, Gucci, H-Farm, Havas Media Group, HOEPLI, IED Firenze, Il Sole 24 Ore, Imer Group, Intarget Group, JSB Solutions, Lastminute.com, Leroy Merlin, Loccioni Group, Luisa Via Roma, Lutech, M&C Saatchi, MagNews-Diennea, MailUp, Mamacrowd, Marelli Motori, Mercedes Benz Italia, Mobilvetta, Moto.it, Mutuionline, Ninja Marketing, On. Susanna Cenni, Open Campus Tiscali, Photosì, Piaggio, Pitti Immagine, Polimoda, Power Soft, Provincia di Siena, RAI, Rainbow, Reply, Roller Team, Sardegna Ricerche, Scala Archives, Scuola Internazionale di Comics, SDA Bocconi, Segis, Segugio.it, Sharewood, Sky Italia, SMAU, Società Italiana Marketing, Sorint, Studio Cappello, Studio Samo, Suzuki, Thun, TIM, Travel Appeal, Trentino School of Management, Trigano, Trovaprezzi.it, Ubiquity, Unicusano, Università di Bologna, Università della Tuscia, Università di Perugia, Università di Sassari, Università di Siena, Università di Verona, Urania Group, Velasca, Webranking, Wolters Kluwer, Zodiak Active Plus.

Telefona al numero 3393513980 o compila una richiesta informativa per essere richiamato e ottenere un preventivo gratuito.

Studio Pasquini Associati si trova a Barberino Tavarnelle, provincia di Firenze, in Via Collodi 1.

Fissa un appuntamento e vieni a trovarci oppure richiedi una nostra visita direttamente nella tua sede dove ti illustreremo tutti i nostri casi di successo.

Contatta lo Studio Pasquini Associati per la realizzazione di strategia di comunicazione e marketing, branding, loghi, immagine coordinata, siti web, ecommerce o negozio online, grafica pubblicitaria, brochure e cataloghi, merchandising e stand per fiera, campagna pubblicitaria Google e banner, app mobile iOS e Android, social media marketing su Facebook Instagram e YouTube, marketing digitale, servizio fotografico e video drone, chatbot e corsi di formazione.

Lo Studio Pasquini Associati lavora per grandi aziende e piccole medie imprese in tutta Italia, in Toscana e in particolare per imprese con sede nella provincia di Arezzo, Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa-Carrara, Pisa, Pistoia, Prato e Siena.

contattaci.

+39 339 3513980
info@pasquiniassociati.studio

Chiama
Email