Come pubblicare annunci su Facebook

Facebook è ancora oggi il social network più utilizzato al mondo.

Facebook è nato nel febbraio del 2004, da un’idea di Mark Zuckerberg e da alcuni suoi compagni di università, quando ancora studiavano presso l’Harvard College. Volevano creare una piattaforma dove i loro compagni di università potevano tenersi in contatto e scambiarsi informazioni personali.

Immediatamente questa idea riscosse un enorme successo, non solo nel campus universitario ma in tutto il mondo.

In soli undici anni, Facebook è diventata l’azienda al mondo a raggiungere un valore di 250.000 in così poco tempo.

Nonostante siano passati più di quindici anni dalla sua nascita e siano nati altri social network che stanno spopolando nel mondo, Facebook resta comunque la piattaforma più utilizzata.

La pubblicità sui social media

In un mondo ormai governato da Internet e dal digital, anche le aziende si sono dovute adattare, soprattutto per quanto riguarda la pubblicità e la sponsorizzazione dei propri prodotti.

I metodi di pubblicità tradizionali sono stati accantonati. Certo, televisione, radio e giornali vengono ancora mediamente utilizzati, ma sono stati totalmente spodestati dai web e dai social.

Internet ha rivoluzionato la pubblicità di ogni tipo di azienda. L’ha resa istantanea, rapida, più economica e accessibile a tutti.

Ha dato a chiunque la possibilità di mettersi in mostra sul mercato. Rendendo il mercato stesso saturo di pubblicità, al punto che ogni giorno sul web un utente si imbatte in circa cinque mila pubblicità differenti.

Si è arrivati così all’unica soluzione secondo cui, se si vuole ottenere un buon posizionamento sul mercato, è necessario sapersi distinguere tra tutti gli altri. Bisogna creare contenuti nuovi, originali, emozionanti e interessanti.

Facebook: un grande colosso

Facebook non è esente dal grande traffico di pubblicità che ogni giorno occupa il web. Anzi, possiamo affermare con certezza che una buona parte del traffico complessivo passa proprio su questa piattaforma.

Facebook conta due miliardi e mezzo di utenti attivi al mese e circa un miliardo e mezzo di utenti attivi al giorno.

Ogni minuto ci sono 400 nuovi iscritti e l’80% di loro si sta connettendo da mobile.

Questi numeri vertiginosi indubbiamente portano le aziende a valutare la presenza di Facebook nei propri piani strategici aziendali.

Facebook permette di raggiungere milioni di utenti ogni giorno ma, soprattutto, si raggiungono utenti di ogni tipo: ragazzi, adulti, persino qualche anziano, uomini e donne.

Si può dire che quasi tutti hanno almeno un profilo Facebook, a prescindere da quali siano i loro gusti, interessi, pensieri, da quale lavoro svolgano o da cosa facciano nel proprio tempo libero.

Per questo le aziende hanno deciso di creare un piano social, ossia un piano editoriale che riguarda la pubblicazione di contenuti sui social network, in particolare Facebook.

Facebook e la pubblicità

Su Facebook è possibile pubblicare contenuti organici e contenuti a pagamento.

I contenuti organici sono i classici post che possono essere costituiti da semplici frasi di testo oppure sono delle foto accompagnate da una didascalia. È possibile inserire un link che rimandi, eventualmente, a un sito web o a un’e-commerce. In ogni caso questi contenuti vengono postati in maniera totalmente gratuita.

Al contrario, Facebook permette di realizzare contenuti a pagamento, che vengono definiti annunci pubblicitari.

Gli annunci, o inserzioni si dividono in due categorie. Nella prima, l’annuncio viene visionato all’intero di Facebook, permettendo così all’utente di restare in un ambiente a lui conosciuto, riducendo così la possibilità di abbandonare l’annuncio. In questo modo però la struttura e l’impaginazione sono standard e le possibilità di personalizzare l’inserzione si riducono drasticamente.

Nel secondo tipo di annuncio Facebook, l’utente viene indirizzato direttamente sul sito dell’inserzionista, in modo tale da aumentare il traffico sul sito web, ma correndo il rischio che l’utente, non riconoscendo il sito, abbandoni l’annuncio.

Come creare annunci pubblicitari Facebook

Partiamo col dire che se si ha la necessità di creare degli annunci su Facebook è perché si ha un’attività o un’azienda da sponsorizzare. Infatti, non è possibile creare annunci direttamente dal profilo privato.

Se non la si ha già, bisogna creare una pagina su Facebook.

Come prima cosa Facebook fa inserire il nome della pagina: è importante che sia lo stesso dell’azienda che si andrà ad associare o che sia contenuto all’interno del titolo. Dopodiché bisogna scegliere la categoria di appartenenza: blog personale, shopping e vendita, salute/bellezza o prodotto/servizio.

Una volta creata la pagina si diventa amministratori. La si può arricchire con foto, video e post e gestire i commenti, monitorando le visite e l’andamento generale della pagina.

A questo punto è possibile creare gli annunci sponsorizzati.

Facebook ha due modalità di inserzioni: gli annunci nei quali si paga solamente per ogni clic effettuato dal cliente, oppure per il numero delle volte che viene visualizzato nella home degli utenti, che viene definito “impressioni”.

Per crearli bisogna cliccare sull’impostazione “Crea impostazione”. Facebook segue ogni step della creazione dell’annuncio, consigliando alcune scelte che l’amministratore della pagina potrebbe fare o meno. Per iniziare suggerisce le inserzioni automatizzate: un ottimo modo per un primo approccio con il mondo degli annunci.

Il tipo di inserzione che si andrà a creare dipende da cosa si vuole ottenere:

· promuovere la propria azienda a livello locale, utile per tutti gli utenti che, grazie alla posizione attivata, si troveranno nei pressi dell’azienda e potranno vedere l’annuncio

· promuovere la pagina, al fine di aumentarne il traffico di utenti e i seguaci

· mettere in evidenzia un post in particolare

· raggiungere un maggior numero di clienti

· aumentare il traffico sul proprio sito web indirizzando gli utenti direttamente da Facebook

Una volta scelto il tipo di annuncio più adatto, Facebook fa impostare alcuni parametri ed è poi possibile pubblicare l’annuncio.

Se si ha la possibilità di personalizzare l’inserzione è bene farlo.
Si parte dall’immagine: è il primo elemento che viene visto. Deve essere di impatto, interessante, originale e non anonima. Deve indurre l’utente a fermarsi in quel punto invece di continuare a scrollare la home. All’interno dell’immagine deve essere presente in maniera chiara e visibile anche il logo dell’azienda, per farsi riconoscere immediatamente.
Il contenuto testuale deve essere breve ma inciso per convincere l’utente a cliccare.

contattaci.

+39 339 3513980
info@pasquiniassociati.studio

studio pasquini associati web agency siena poggibonsi

Alcune referenze, docenze e collaborazioni:
A2A, Arca Camper, Archilovers, Artsana Group, Barilla, Banca MPS, Balsamiq, BizUp, Blu, Bocconi, Bricoman, BS Design, BTO – Buy Tourism Online, Buongiorno, b2commerce, Cabel, Caravan Internationals, Cecchi Winery, Chia Laguna Resort, Cipressi in Chianti, CNA, Coldiretti, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti, Confindustria, CTM Cagliari, CRAI, Despar, Diesse, DoLab School – LVenture Group, Eden Viaggi, eFarma, Ente Bilaterale del Turismo Toscano, Euronics, Ferpi Toscana, Fior di Risorse, Fondazione Sistema Toscana, Font Vendôme, Fortop, Franco Angeli Editore, Gresini Racing Team, Gronchi Safety Group, Gucci, H-Farm, Havas Media Group, HOEPLI, IED Firenze, Il Sole 24 Ore, Imer Group, Intarget Group, JSB Solutions, Lastminute.com, Leroy Merlin, Loccioni Group, Luisa Via Roma, Lutech, M&C Saatchi, MagNews-Diennea, MailUp, Mamacrowd, Marelli Motori, Mercedes Benz Italia, Mobilvetta, Moto.it, Mutuionline, Ninja Marketing, On. Susanna Cenni, Open Campus Tiscali, Photosì, Piaggio, Pitti Immagine, Polimoda, Power Soft, Provincia di Siena, RAI, Rainbow, Reply, Roller Team, Sardegna Ricerche, Scala Archives, Scuola Internazionale di Comics, SDA Bocconi, Segis, Segugio.it, Sharewood, Sky Italia, SMAU, Società Italiana Marketing, Sorint, Studio Cappello, Studio Samo, Suzuki, Thun, TIM, Travel Appeal, Trentino School of Management, Trigano, Trovaprezzi.it, Ubiquity, Unicusano, Università di Bologna, Università della Tuscia, Università di Perugia, Università di Sassari, Università di Siena, Università di Verona, Urania Group, Velasca, Webranking, Wolters Kluwer, Zodiak Active Plus.

Telefona al numero 3393513980 o compila una richiesta informativa per essere richiamato e ottenere un preventivo gratuito.

Studio Pasquini Associati si trova a Barberino Tavarnelle, provincia di Firenze, in Via Collodi 1.

Fissa un appuntamento e vieni a trovarci oppure richiedi una nostra visita direttamente nella tua sede dove ti illustreremo tutti i nostri casi di successo.

Contatta lo Studio Pasquini Associati per la realizzazione di strategia di comunicazione e marketing, branding, loghi, immagine coordinata, siti web, ecommerce o negozio online, grafica pubblicitaria, brochure e cataloghi, merchandising e stand per fiera, campagna pubblicitaria Google e banner, app mobile iOS e Android, social media marketing su Facebook Instagram e YouTube, marketing digitale, servizio fotografico e video drone, chatbot e corsi di formazione.

Lo Studio Pasquini Associati lavora per grandi aziende e piccole medie imprese in tutta Italia, in Toscana e in particolare per imprese con sede nella provincia di Arezzo, Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa-Carrara, Pisa, Pistoia, Prato e Siena.

contattaci.

+39 339 3513980
info@pasquiniassociati.studio

Open chat
Chiama
Email