Perché scegliere di sviluppare un App per la tua azienda - Pasquini Associati

Perché scegliere di sviluppare un App per la tua azienda

 

Nell’era della comunicazione e diffusione delle notizie attraverso canali diretti come social media, pagine web, info-push e app per dispositivi portatili, le aziende che vogliono stare al passo coi tempi e ampliare la loro clientela devono impegnarsi affinché la loro presenza sia visibile a 360 gradi, tramite tutti gli strumenti e canali che la tecnologia moderna della comunicazione per il marketing prevede.

Negli ultimi 10 anni, i dispositivi portatili come telefoni e tablet hanno fatto registrare vendite da record in aumento a ogni anno e in maniera esponenziale. Studi fatti in materia di vendita e distribuzione di questi strumenti fanno prevedere ulteriori aumenti negli anni a venire. Se un’azienda quindi vuole investire su qualcosa che ha già un enorme successo e per il quale è previsto un incremento dell’utilizzo, deve farlo sullo sviluppo di un’app dedicata alla propria attività. Lo sviluppo di un’app aziendale infatti, è diventato oggi molto più importante forse persino più della realizzazione di un blog o un sito web.

 

Sviluppare o no? Ecco quando e perché conviene realizzare un’app aziendale

 

Il sito web da solo conta “poche” interazioni oggi, perché l’utenza è presente in maggioranza non più su desktop o computer portatili, ma su telefoni e tablet, dispositivi che richiedono un’ottimizzazione particolare per visualizzare pagine e contenuti. Spesso il solo sito internet non viene visualizzato in maniera completa su questi dispositivi: possono mancare parti importanti, sezioni intere o pagine visualizzate in modo non corretto. Questo fa sicuramente calare il numero delle visite e delle interazioni da parte dell’utente che preferisce migrare verso siti completi e ottimizzati per dispositivi mobile.

Anche i motori di ricerca oggi danno più importanza ai siti ottimizzati per dispositivi portatili, non perché esteticamente più curati o perché offrono servizi e prodotti migliori, poiché esistono pagine non ottimizzate che sono al top dei risultati di ricerca, ma perché un sito ottimizzato ha per forza un numero di visite e interazioni maggiori, essendo visibile su più dispositivi che per loro “natura” sono diversi dal desktop.

Si tende a pensare che qualsiasi azienda può sviluppare un’app, ma non tutte in realtà possono permetterselo. La cosa dipende da diversi fattori ed è richiesta la disponibilità di un software e un programmatore che sappia svilupparla, ma esistono altri parametri da tenere in considerazione:

– il settore nel quale l’azienda opera;
– la natura dell’utenza e del pubblico che si vuole raggiungere;
– gli obiettivi in termini di “numeri” che l’azienda stessa si pone;
– ultimo, ma non meno importante, il budget che si ha a disposizione per sviluppare un’app.

La scelta da prendere spetta semplicemente all’imprenditore che può decidere in base a un’accurata valutazione, se realizzare un sito web e accontentarsi dei risultati che questo strumento permette di ottenere, o se spingere al massimo il potenziale e sfruttare i vantaggi del lavoro di un’app in parallelo col proprio sito. Per dare un’idea del perché potrebbe convenire sviluppare un’app aziendale, di seguito vediamo alcuni buoni morivi per farlo.

 

Buoni motivi per sviluppare un’app aziendale: la scelta giusta in funzione dell’obiettivo posto

 

1. L’integrazione con le nuove funzionalità dei dispositivi portatili

I moderni strumenti per la navigazione e la consultazione di pagine web dispongono di tecnologie che permettono di aumentare l’esperienza dell’utente e rendergli la vita più semplice nella ricerca di un servizio o un prodotto. La presenza ormai immancabile di accessori come fotocamera, bussola, GPS, vari sensori, chiamate e video chiamate, registrazione audio e video, mail e molto altro ancora, permettono di creare un’esperienza emozionante perfino nell’acquisto. L’interazione col cliente diventa quasi fisica e in tempo reale si può seguirlo durante le varie fasi.

2. Personalizzazione dei contenuti

Le app sono elementi molto più personalizzabili rispetto ai siti web, sia per l’azienda che per il cliente. Le app consento di profilare l’utente con maggior precisione tracciando un profilo più approfondito e offrire servizi e prodotti che meglio si adattino all’esigenze del singolo. L’utente che riceve promozioni e offerte che sono realmente utili è più propenso alla conversione e quindi all’acquisto e inoltre, per future necessità torna con molta probabilità a utilizzare gli stessi servizi.

3. Ricezione e invio di notifiche e comunicazioni

La comunicazione tra azienda e cliente per oltre dieci anni si è basata solo sull’invio e la ricezione di posta elettronica. L’email però è ormai uno strumento obsoleto, sfruttato solo per servizi particolari e contatti più discreti e riservati. Grazie a un’app aziendale i contatti con la clientela sono più diretti, c’è una maggiore interazione, la riposta alle richieste del cliente è quasi istantanea e offre all’utente di rimanere aggiornato sugli argomenti di suo interesse.

4. Maggiore facilità di consultazione da parte dell’utenza

Studi di mercato dimostrano come la maggioranza degli utenti preferiscono l’utilizzo delle app piuttosto che i siti internet e pagine web tradizionali. Questo è dovuto al fatto che l’app è consultabile in qualsiasi momento e luogo, anche dove non vi sia un computer disponibile. Inoltre il tempo richiesto per lo svolgimento delle stese operazioni, come consultazione dei servizi o dei prodotti, compilazione dei moduli e persino la fase d’acquisto, nelle app viene ottimizzato affinché in pochi passaggi venga finalizzata la procedura.

5. Personalizzazione e progettazione

Per realizzare un sito bisogna sempre rispettare certi parametri imposti dalle caratteristiche e impostazioni dei vari browser e rientrare perciò all’interno di valori predefiniti. Le app non sono soggette a questi vincoli e possono essere sviluppate con maggiore libertà, consentendo una navigazione più confortevole e intuitiva, veloce e fluida, sfruttando le funzioni touch dei moderni dispositivi (zoom, spostamento dei vari elementi col dito, swipe, ecc.). Le informazioni delle app vengono salvate in locale sul dispositivo e il recupero dei contenuti per le visite successive avviene molto più rapidamente.

6. Migliora il rapporto con la clientela fidelizzata e fidelizza i nuovi clienti in modo più rapido

Grazie all’offerta d’informazioni in tempo reale tramite immagini, video ed eventi, il cliente sa sempre qual è il vostro prossimo passo e si sente parte integrante dell’azienda dal punto di vista del coinvolgimento.

7. Servizi esclusivi

Tramite l’app aziendale il cliente può eseguire prenotazioni, modifiche sugli ordini, pagamenti e richiedere informazioni specifiche sui suoi prodotti.

8. Visibilità

L’accostamento di un’app aziendale a un sito internet aumenta enormemente la visibilità della propria azienda, grazie all’integrazione sulle piattaforme social più utilizzate, come Facebook, Instagram e Twitter.

9. Innovazione

Un’azienda che vuole stare al passo coi tempi dà anche un segnale di voler coinvolgere la clientela più moderna, restando in contatto con i vecchi clienti, i quali possono sempre contare sul supporto e la presenza sui canali tradizionali.

10. Risparmio sulla comunicazione

Grazie alle notifiche push disponibili sulle app aziendali è possibile risparmiare sui servizi di notifica tramite email o SMS.

11. Maggiore importanza alla clientela

Tramite servizi dedicati per i clienti che utilizzano l’app aziendale, è possibile creare un rapporto esclusivo per farli sentire dei veri e propri VIP.

12. Condivisioni ed effetto virale

Grazie all’integrazione con le piattaforme social, le vostre offerte, servizi e prodotti potranno essere condivise sui vari profili dei clienti, diffondendo ancora di più il vostro brand e aumentando il numero di visite e interazioni con le vostre pagine.

Da quanto appena visto, la comunicazione col cliente è al centro del meccanismo che muove il proprio business e un’app aziendale è lo strumento perfetto che fa girare gli ingranaggi di questa macchina nel modo giusto e nonostante i costi elevati, c’è un margine di recupero nettamente maggiore e in tempi sicuramente inferiori rispetto a quelli promessi da un sito internet. Tuttavia, sviluppare un’app aziendale per incrementare i contatti e i potenziali clienti e quindi le vendite, non è un percorso tutto rose e fiori, si possono commettere degli errori che anziché migliorare il business rischiano di rovinarlo e anche in modo grave.

 

Sviluppare app aziendale: gli errori da non commettere mai

 

“Think Big” è il motto che per anni ha accompagnato i più grandi imprenditori della storia, soprattutto quelli che hanno subito influenze d’oltre oceano, ma pensare in grande e cercare di essere sempre un passo avanti rischia di far commettere errori.

Uno di questi è il pensare di poter realizzare il tutto internamente. Sviluppare un’app richiede grandi conoscenze tecniche soprattutto per la personalizzazione e pensare di poterne realizzare una “fatta in casa” è un’idea da scartare sul nascere. Anche il più grande imprenditore, per quante idee brillanti possa avere per le strategie di marketing, l’unico contributo che può dare per un’app aziendale è il consenso alla realizzazione di questa. Fatto ciò deve lasciar lavorare chi è in grado di esportare le idee e metterle in formato elettronico sotto forma di app.

I “Big Numbers” arriveranno se il percorso parte dal basso. Pensare troppo in grande fin da subito è un errore grave che può far crollare gli entusiasmi nel caso in cui i numeri pronosticati non vengano rispettati. Bisogna iniziare da cose piccole e semplici, solo così gli sviluppatori e gli utenti riusciranno a seguire il passo con l’evoluzione graduale. Non “se”, ma “quando” arriveranno i problemi e sarà stato seguito un percorso graduale, questi saranno di piccole proporzioni, mentre se le pretese saranno state da grandi numeri, anche le difficoltà saranno proporzionati.
Il coinvolgimento dei clienti è fondamentale e omettere questo aspetto è un grande errore.

Nonostante l’investimento sia totalmente a carico dell’azienda, i veri azionisti dell’app sono gli utenti finali. L’utente che si sente parte del sistema continuerà a usare l’app e i servizi della propria azienda, altrimenti si sentirà escluso, incapace di poter partecipare in qualsiasi modo e quindi preferirà fornitori che mettono al primo posto la comunicazione tra azienda e cliente.

Attenzione anche al volume di traffico che si desidera gestire. Un’app che non è funzionale, lenta e che non fornisce le informazioni in tempi utili, è destinata a fallire. Quando si sceglie di sviluppare un’app aziendale si deve pensare anche all’infrastruttura che vi sta dietro e al carico di utenza che può sopportare.

Infine, un’app lasciata a se stessa e non verificata, equivale a lasciare al caso il proprio business. Bisogna sempre verificare la funzionalità e l’efficienza dalla propria app aziendale e che questa rispetti le caratteristiche che sono state richieste e che sia in grado di soddisfare le esigenze degli utenti che la utilizzeranno.

Chiama
Email